Richiedi Info/Prenota l'evento

Il tuo nome

La tua email

Il tuo telefono

Il tuo messaggio

Privacy Policy
Autorizzo al trattamento dei dati personali.
Si


Per la seconda edizione della Rassegna “Accenti. Itinerari in musica”:


Venerdì 14 dicembre

U-Man Trio

Gaia Possenti pianoforte

Andrea Romanazzo contrabbasso

Massimo Carrano batteria

Una formazione a leadership diffusa quella dello U-Man Trio, composto dalla pianista Gaia Possenti, dal contrabbassista Fabrizio Cecca, oggi egregiamente sostituito da Andrea Romanazzo e dal batterista Massimo Carrano.
Scritto a “sei mani”, il primo album “Infant Speech” è il risultato di una ricerca che negli anni ha fatto confluire nelle composizioni influenze dal jazz e dalla musica classica su supporti ritmici latini e jazzistici.
Pubblicato alla fine di febbraio 2014 in anteprima su Itunes dall’etichetta discografica AlfaMusic www.alfamusic.com. poco dopo l’uscita èstato nominato “Disco del mese” da Radio Vaticana.
Segnalato tra le migliori formazioni dell’anno 2014 dal Top Jazz della rivista Musica jazz.

Dalle note di copertina di Germano Mazzocchetti:
“La felicità dell’invenzione musicale dello U-MAN Trio risiede soprattutto
nella trasparenza dell’interplay, di quel gioco cioè di rimandi fra i tre
strumenti che vide in Bill Evans il pioniere e il più autorevole esponente, e
che da allora è una costante imprescindibile dell’intesa tra i componenti
del trio piano-contrabbasso-batteria. A tutto questo va aggiunta la
capacità veramente invidiabile della creazione melodica, componente non
sempre presente nella musica attuale. (…) La sintonia dei tre musicisti è
notevole, e non potrebbe essere altrimenti in una formazione che è una
delle più difficili da proporre, proprio per i paragoni nobili e conclamati
che vengono in mente quando si tratta di un trio così formato.”

“Il pianoforte è padrone della scena sotto il tocco accurato di Gaia
Possenti che lucida le proprie conoscenze classiche disegnando
geometrie perfette che si confondono con un ‘ invidiabile improvvisazione
e un fraseggio sapiente, anche nelle piegature ritmiche suggerite con
discrezione da Massimo Carrano, irreprensibile nel timing e
nell’accarezzare i piatti dai quali scivola un caleidoscopio di suoni e colori.”
Ayroldi (Musica Jazz)

“Infant speech” si caratterizza per un sincero e profondo equilibrio
espressivo, tra eleganza e forza ritmica. Stupisce la complicità dei partner
in “La danse” e “In a sentimental mood”, due brani che nascono da
introduzioni pianistiche solitarie e che evolvono con grande interplay”
L.V.(Jazz It)


Accenti. Itinerari in musica
Food & Drink dalle h 21  Start live h 22
Ingresso 10 euro per i soci a.s.d. Oxygene (tessera annuale 3 euro)

Si prega di prenotare ai numeri 0689561754 oppure inviando una mail a info@larchivio14.it


Visita la pagina della Rassegna “Accenti. Itinerari in musica” qui