Sabato 16 novembre: Sergio Fabian Lavia e Dilene Ferraz

“De Argentina ao Brasil”

La loro musica riflette la ricchezza culturale dell’Argentina e del Brasile, formando un insieme di esperienze plasmate da suoni tradizionali fusi con aspetti più sperimentali. Gli artisti diventano un simbolo di due culture dove il conflitto d’opposizione e contrasto convivono con la  complementarità e l’intesa. Il duo ha ricevuto  il “Premium  Music Awards” per l’apprezzabile lavoro di compositori ed interpreti della musica brasiliana e argentina.

•••• Accenti. Itinerari in musica ••••
La rassegna “Accenti. Itinerari in musica”, giunta alla terza edizione, propone un appuntamento al mese, da ottobre a maggio, per accompagnare il pubblico in mondi lontani attraverso sonorità diverse e spesso visionarie, tutte da scoprire.
La rassegna è promossa in collaborazione con TOURBILION
e realizzata con il sostegno di TENUTA CERULLI SPINOZZI
______________________________________________________
Drink h 21 Start live h 22
Ingresso 10 euro per i soci a.s.d. Oxygene (tessera annuale 3 euro)

Si prega di prenotare ai numeri 0689561754 oppure inviando una mail a info@larchivio14.it

Venerdì 13 dicembre: AJUGADA Quartet

Hand luggage. Il jazz viaggia senza confini”

Le quattro musiciste, tutte già note ed affermate all’interno del panorama jazzistico italiano si confrontano e giocano attraverso la musica con l’ottimo interplay che evidenzia il loro intento spirituale collettivo, per presentare il progetto discografico dal titolo “Hand Luggage” per la etichetta Filibusta Records.
Un disco di grande impatto poetico che propone al pubblico un viaggio senza confini né limiti geografici, che supera le frontiere attraverso il jazz inteso come linguaggio universale. La bussola sonora puntata verso il Brasile, l’America, l’Africa e l’Europa ci orienta verso gli amori musicali dell’ensemble che propone composizioni originali ed inedite a firma delle stesse musiciste, in un alternanza di suoni energici ed intimisti dalle atmosfere raffinate – impreziosito da riletture di brani tradizionali e di estrazione moderna, come ”Kind of Folk” di Kenny Wheeler, ”A Rà” di Jao Donato e tanti altri .

L’eleganza ed il personalissimo timbro vocale della vocalist Antonella Vitale si sposa perfettamente con l’armonia e il sound di Gaia Possenti al piano , Giulia Salsone alla chitarra e Danielle di Majo al sax alto/soprano e flauto.

•••• Accenti. Itinerari in musica ••••
La rassegna “Accenti. Itinerari in musica”, giunta alla terza edizione, propone un appuntamento al mese, da ottobre a maggio, per accompagnare il pubblico in mondi lontani attraverso sonorità diverse e spesso visionarie, tutte da scoprire.
La rassegna è promossa in collaborazione con TOURBILION 
e realizzata con il sostegno di TENUTA CERULLI SPINOZZI
______________________________________________________
Drink h 21 Start live h 22
Ingresso 10 euro per i soci a.s.d. Oxygene (tessera annuale 3 euro)

Si prega di prenotare ai numeri 0689561754 oppure inviando una mail a info@larchivio14.it

Venerdì 17 gennaio: Duo Bottasso e Simone Sims Longo 

Il Cielo di Pietra

Nicolò Bottasso – tromba, violino, live electronics
Simone Bottasso – fisarmonica, flauto, live electronics
Simone Sims Longo – live electronics, visual

•••• Accenti. Itinerari in musica ••••
La rassegna “Accenti. Itinerari in musica”, giunta alla terza edizione, propone un appuntamento al mese, da ottobre a maggio, per accompagnare il pubblico in mondi lontani attraverso sonorità diverse e spesso visionarie, tutte da scoprire.
La rassegna è promossa in collaborazione con TOURBILION
e realizzata con il sostegno di TENUTA CERULLI SPINOZZI
______________________________________________________
Drink h 21 Start live h 22
Ingresso 10 euro per i soci a.s.d. Oxygene (tessera annuale 3 euro)

Si prega di prenotare ai numeri 0689561754 oppure inviando una mail a info@larchivio14.it

Corso di teatro per adulti

IL TEATRO E’ VITA………VIVILO CON T.R.A.M. TEATRO!

L’associazione culturale T.R.A.M. Teatro, al suo quarto anno di attività a Roma, offre l’opportunità di vivere un’esperienza speciale, che vale la pena di cogliere!
Il teatro è un’attività divertente e formativa nello stesso tempo, indicata per tutti, ragazzi e adulti. Non c’è un limite di età per avvicinarsi al palcoscenico: almeno una volta nella vita varrebbe la pena di provare a fare gli attori.
Conoscersi più profondamente, prenderne coscienza e accettare tutti gli aspetti del proprio carattere, sviscerare e rimuovere alcuni “blocchi” interiori, imparare a essere più disinvolti, riuscire a parlare in pubblico senza che tremi la voce, gestire le proprie emozioni ma soprattutto scoprirne di nuove, sono solo alcune delle opportunità offerte da un corso di teatro, siano gli allievi adulti, ragazzi o bambini.
I corsi della scuola T.R.A.M Teatro riprenderanno da settembre prossimo nel teatro de L’archivio 14, nel quartiere Trieste.
La direzione artistica dell’associazione, è affidata all’attrice e formatrice abruzzese Fabrizia Di Francesco, da vent’anni impegnata nel settore con grande  passione, prima in Abruzzo, poi in Veneto e da tre anni a Roma.

Corso di teatro per Adulti

Corso rivolto a tutti i non professionisti, sia ai principianti sia a chi ha già qualche esperienza teatrale.
Si propone un percorso di conoscenza e applicazione delle tecniche teatrali finalizzato all’allestimento conclusivo di uno spettacolo:

Esercizi di training per l’educazione del corpo
Improvvisazione
Elementi di dizione
Scene-studio

Le scene- studio preparano i gruppo ad affrontare la prova finale sul palcoscenico in modo serio e consapevole. Allo stesso tempo l’esperienza risulta molto divertente e appagante da un punto di vista di crescita interiore e di scambi interpersonali.

Fabrizia Di Francesco attrice abruzzese formata alla scuola Spazio Tre di Teramo, diretta dal regista Silvio Araclio, da vent’anni si occupa di teatro per ragazzi, gestendo scuole di teatro prima a Teramo (Spazio Tre dal 1994 al 2006), poi a Padova (Teatro de Linutile fino al 2011) e da sei anni a Roma (T.R.A.M. Teatro – Teatro Ragazzi Attori in Movimento). Oltre alla scuola per ragazzi e adulti, della quale è direttrice e insegnante, con l’associazione culturale T.R.A.M. Teatro da lei fondata, produce spettacoli teatrali rivolti ai più giovani e svolge attività di didattica teatrale in scuole di ogni ordine e grado e teatri. Parallelamente all’attività di attrice e alla didattica, conduce corsi di fonetica e dizione italiana rivolti a formatori, professionisti o aziende.

Tutti i  MARTEDì dalle ore 20.00 alle 21:30

LEZIONE DI PROVA GRATUITA 24 settembre 2019

E’ possibile prenotare al numero 347/6069482.

 

Corso di fonetica

A SCUOLA DI FONETICA ITALIANA

L’importanza di parlare correttamente Corso di dizione per adulti
a cura di Fabrizia Di Francesco – Tram Teatro

Il corso si prefigge l’obiettivo di incuriosire gli allievi intorno all’argomento della fonetica e dizione italiana di cui è importante conoscere i principi fondamentali per poterli applicare alla pratica quotidiana. Spesso quando parliamo ci sorgono dubbi sulla nostra pronuncia, ancor più spesso sbagliamo la pronuncia dei fonemi senza accorgercene. In entrambi i casi ci sentiamo insicuri e ne risente l’efficacia della nostra comunicazione. Lo studio della fonetica e dizione italiana ci aiuta ad apprezzare il piacere e l’utilità di una corretta pronuncia della lingua italiana.

Lo studio della fonetica e dizione italiana  ci aiuta ad apprezzare il piacere e l’utilità di una corretta pronuncia della lingua italiana.
“Il presupposto da cui partiamo per avere un’applicazione pratica nell’apprendimento della pronuncia è quello che la fonetica dovrebbe essere “naturale”, nel senso che dovrebbe essere possibile farla senza altri strumenti che il proprio apparato articolatorio e le proprie orecchie. Dovrebbe basarsi sulla nostra innata capacità di distinguere i suoni, che tutti possediamo, o perlomeno possedevamo, prima d’essere, per cosí dire, “corrotti” dalle convenzioni ortografiche della nostra madrelingua. Quando da piccoli scrivevamo scenza al posto di scienza o anno per hanno, coerentemente con la loro effettiva pronuncia, stavamo facendo fonetica in modo naturale.” (Luciano Canepàri , linguista).

 

Possiamo affermare dunque che il metodo applicato in questo corso mira a cogliere l’essenza dei suoni linguistici: nello stabilire il punto e il modo d’articolazione di un suono si fa uso  delle percezioni fornite dai sensi, si arriva cioè a determinare l’esatta articolazione per mezzo della cinestesía (la coscienza di ciò che succede nella nostra bocca mentre produce i suoni).

Il laboratorio di fonetica è  quasi esclusivamente pratico,  gli esercizi di articolazione vengono svolti per lo più individualmente (qualche volta anche coralmente, per favorire la complicità e collaborazione del gruppo), puntando su un lavoro personalizzato: l’insegnante cerca di individuare i punti deboli di ciascun allievo e propone esercizi mirati a rimuoverli.
Il limite delle esercitazioni di fonetica è la ripetitività (necessaria per fissare i suoni) che può dare spazio alla noia; ecco perché durante gli incontri si mira a mantenere un ritmo di lavoro “allegro”, fondato  sull’alternanza rapida delle esercitazioni, sull’adozione di toni scherzosi per sdrammatizzare gli inevitabili errori e “orrori” di pronuncia,  sulla creazione di un giusto “ambiente protetto”.
Anzi gli allievi vengono incoraggiati a essere sempre attenti anche (e soprattutto!) alla pronuncia dei compagni di corso sia perché l’ascolto è un esercizio di importanza eguale a quello di articolazione  – l’orecchio si abitua a riconoscere i suoni giusti da quelli errati –  sia perché, segnalando le pronunce inesatte, gli allievi si aiutano vicendevolmente a correggerle.

Il -corso, rivolto a chiunque  voglia  migliorare la propria pronuncia – per esigenze personali e/o di lavoro –  e correggere eventuali inflessioni dialettali,  è strutturato in 10  incontri della durata di un’ora ciascuno (tot. 10 ore).

L’avvio del corso è sottoposto al raggiungimento di un numero minimo di 5-6 allievi  fino a un numero massimo di 10-12 partecipanti.

Argomenti del corso:
1. articolazione e “masticazione” delle parole: esercizi mirati allo scioglimento dei muscoli del viso e della bocca
2. esercizi di respirazione diaframmatica e  impostazione della voce
3. le vocali: i 7 suoni ad esse corrispondenti e gli accenti fonici
4. gli “allofoni”
5. i dittònghi
6. i suoni “s” e “z”
7. il suono “c”
8. i fonemi “st”e “str”, “nd” e “nt”
9. correzione delle più comuni inflessioni dialettali

Il corso sarà condotto dall’attrice e formatrice Fabrizia Di Francesco
Costo del corso  (10 lezioni)  :  €  150

 

Fabrizia Di Francesco attrice abruzzese formata alla scuola Spazio Tre di Teramo, diretta dal regista Silvio Araclio, da vent’anni si occupa di teatro per ragazzi, gestendo scuole di teatro prima a Teramo (Spazio Tre dal 1994 al 2006), poi a Padova (Teatro de Linutile fino al 2011) e da sei anni a Roma (T.R.A.M. Teatro – Teatro Ragazzi Attori in Movimento). Oltre alla scuola per ragazzi e adulti, della quale è direttrice e insegnante, con l’associazione culturale T.R.A.M. Teatro da lei fondata, produce spettacoli teatrali rivolti ai più giovani e svolge attività di didattica teatrale in scuole di ogni ordine e grado e teatri. Parallelamente all’attività di attrice e alla didattica, conduce corsi di fonetica e dizione italiana rivolti a formatori, professionisti o aziende.

Tutti i  LUNEDì dalle ore 19:45 alle 20:45

Inizio LUNEDì 7 ottobre 2019